Crea sito
febbraio 17, 2017

Risposte alle domande più frequenti

I miei alunni non sanno leggere la musica: possono iniziare ugualmente TreQuarti junior?

Partendo dal Livello 1 (normalmente affrontato nella classe III, ma spesso anche in IV) si apprendono gli elementi base della notazione (la lettura sul rigo musicale ed i valori di note e pause dalla semibreve alla semiminima) utili ad iniziare la pratica fin dalla prima lezione. Tali nozioni sono riprese e rinforzate nel corso di tutte le lezioni, quali elementi imprescindibili per progredire rapidamente. L’alternanza serrata di lettura e pratica è uno dei punti di forza del metodo TreQuarti junior.

 

I bambini possono utilizzare un flauto dolce che già posseggono oppure occorre che tutti abbiano lo stesso tipo di strumento?

I bambini possono utilizzare un qualsiasi flauto dolce (soprano) purché sufficiente all’uso (ne esistono innumerevoli tipi, alcuni dei quali è più corretto definire giocattoli musicali…), anche se i migliori risultati si ottengono con uno strumento in plastica di buona marca e con diteggiatura barocca (per approfondire, leggi qui).

 

Di quali altri materiali devono essere dotati i bambini? Occorre un quaderno apposito per l’attività? Occorre un quaderno con il pentagramma?

Ogni bambino riceve il proprio libretto con tutti gli esercizi e brani dell’anno, suddivisi in Lezioni. Il percorso è corredato delle nozioni fondamentali di teoria musicale e la Tavola delle Posizioni, pertanto non sono necessari altri materiali, eccetto quelli di normale impiego scolastico quali penna, matita, gomma, colori e… tanta voglia di fare musica!

 

Quanto esercizio occorre per imparare a suonare con sicurezza i brani proposti?

I primi brani del Livello 1 mirano all’acquisizione della corretta postura e la loro realizzazione può essere molto semplice: normalmente la classe è in grado di eseguirli adeguatamente in brevissimo tempo. Successivamente, l’introduzione di più suoni e l’impiego di ritmi meno immediati, richiede una maggiore concentrazione e coordinazione nei gesti, per cui il rinforzo diviene indispensabile: nel contempo però i bambini hanno compreso che l’esercizio individuale a casa con l’uso delle basi è un’attività gradevole e remunerativa. In alcune classi i bambini chiedono agli insegnanti di poter suonare il flauto a gruppetti durante gli intervalli!

Un adeguato rinforzo individuale garantisce il progresso nell’apprendimento e i nuovi obiettivi vengono raggiunti con grande rapidità.

 

Di quali strumenti tecnologici dev’essere dotata l’aula per lo svolgimento della lezione?

Non occorre alcuna dotazione tecnologica né una connessione alla rete, perché l’insegnante TreQuarti junior ha sempre a disposizione i suoi strumenti personali. Nel caso in cui l’insegnate di classe desideri dedicare qualche momento nella settimana al rinforzo, sarà sufficiente un dispositivo connesso (smartphone, tablet…) e delle casse da PC.